CHI È UNA PEER IN ALLATTAMENTO?

La mia esperienza in merito all'allattamento di Ale e Isotta è stata estremamente positiva in entrambi i casi, forse è proprio per questo motivo che mi sono appassionata moltissimo a questo tema e sono diventata una PEER in ALLATTAMENTO seguendo un apposito corso di formazione basato su quello dell'Unicef.

Tuttavia nella mia zona non sembra essere così diffusa la cultura dell'allattamento e anche la conoscenza di tale figura di supporto, oltre quella dell'IBCLC che è pressoché sconosciuta tranne al personale sanitario.




Chi è una peer in allattamento?

La figura della peer in allattamento è una persona importantissima che aiuta la neo mamma o futura mamma, la sostiene e accoglie i suoi pensieri, dubbi e paure riguardo al delicato e variegato mondo dell'allattamento. Molte donne infatti sperimentano un inizio di allattamento doloroso e poco efficace e per questo motivo sono spesso portate a terminare l'allattamento al seno sentendosi più sicure con quello in formula.  Proprio per tale motivo, la peer in allattamento sostiene la mamma, le da fiducia e può mostrare il modo migliore per attaccare il suo bambino senza dover sospendere l'allattamento al seno e soprattutto facendo capire a tutte le donne che l'allattamento è un fatto fisiologico, naturale e per niente doloroso. 


immagine presa su Google


Come si svolgono gli incontri?

Gli incontri con la peer in allattamento possono essere svolti sia in maniera individuale ma soprattutto di gruppo. In questo caso si viene a creare una rete di supporto e di sostegno tra le mamme, decisamente importante soprattutto nel periodo post parto.
È importante sottolineare come nessuna delle peer in allattamento richiede un compenso in denaro e nemmeno ha l'obiettivo dare indicazioni su eventuali patologie, tutt'al più può indirizzare la mamma verso il professionista più appropriato.

The Weekly Standard
Leggi anche: Genitorialità positiva: come metterla in pratica

Riassumendo... la peer in allattamento

  • Offre sostegno, supporto ed empatia alle mamme
  • Ha svolto un corso con professionisti del settore ed è a conoscenza delle informazioni basilari e fisiologiche
  • Crea momenti d'incontro con le mamme e le future mamme
  • Si offre per consulenze individuali
  • Il sostegno è assolutamente gratuito 
  • Non è da confondere con una IBCLC (consulente d'allattamento) 

Per ulteriori informazioni riguardo all'allattamento e alla figura di peer, ecco la mia mail: succedeame@gmail.com



Commenti

Post più popolari