LIBRO: IL SIGNOR POLLICE VA IN VACANZA

Devo essere sincera: i miei figli non si sono mai succhiati il pollice. Però so bene quanto possa essere difficile togliere un'abitudine, in particolare mi ricordo di quanto ho faticato ad eliminare in maniera definitiva il ciuccio dalla bocca di Ale!


Di conseguenza, non appena ho saputo del nuovo libro 
"Il Signor Pollice va in vacanza" 
sono stata curiosa di leggerlo.



L'idea è geniale. L'autrice, stufa di vedere sua figlia succhiarmi continuamente il pollice, ha pensato bene di far nascere una storia attorno al Signor Pollice.

Il testo è molto basico e semplice, ideale per la prima infanzia.
Le immagini sono qualcosa di eccezionale: grandi, accattivanti e con un utilizzo di colori in grado di attirare l'attenzione dei più piccoli.

La protagonista, Camilla, vive in costante simbiosi con il suo migliore amico, il Signor Pollice. Questo è sempre triste e sconsolato perché non può fare tutte le varie attività interessanti che fanno il Signor Indice, il Signor Medio, la Signora Anulare e la Signorina Mignolino.
La storia prende in considerazione le varie emozioni che si possono provare e anche tutte le cose stimolanti che si possono fare ogni giorno con le mani.

Come andrà a finire? Camilla riuscirà a liberare il Signor Pollice?



Pro: linguaggio semplice, grafica accattivante, contenuto originale

Contro: tante pagine per un bambino ancora piccolo

Commenti

Post più popolari