SCATTI DI CRESCITA: COSA SONO E COME RICONOSCERLI

Scatti di crescita. Care mamme, sapete cosa sono e come riconoscerli? 

Molte di voi possono essere confuse riguardo alla maternità, soprattutto se siete al primo figlio.

Non riuscite ancora bene a capire come mai piange spesso, perché a volte è molto irritabile, dorme male e mangia poco?

Molto probabilmente non è perché vostro figlio ha un caratteraccio ma si tratta di uno scatto di crescita, ovvero un periodo, più o meno lungo, in cui il bambino sta sviluppando delle  abilità e molto presto, passato il periodo di crisi, vi farà vedere i progressi che ha fatto.
Ogni nuovo progresso è preceduto da un "periodo di crisi" e la cosa sorprendente è che tutti i bambini attraversano questi periodi difficili alla stessa età e nel primo anno di vita ce ne sono circa 7 ( quinta/ottava/dodicesima/diciannovesima/ventiseiesima/trentasettesima/quarantaseiesima settimana)


COME RICONOSCERE GLI SCATTI DI CRESCITA?


  • CAMBIAMENTO IMPROVVISO DEL COMPORTAMENTO DEL BAMBINO
  • CRISI DI PIANTO
  • IRRITABILITA' 
  • DIFFICOLTA A STACCARSI DALLA MAMMA ( O DALLA FIGURA DI RIFERIMENTO )
  • POCO APPETITO 
  • SONNO "TURBOLENTO "
  • NON VUOLE FARSI CAMBIARE 
  • HA SBALZI D'UMORE 
  • E' DISPETTOSO 
  • "CHIACCHERA" MENO


COSA BISOGNA FARE?

  • ASSECONDARE IL BAMBINO IL PIU' POSSIBILE
  • NON SENTIRSI MAI IN COLPA AVENDO PAURA DI "VIZIARE" IL BAMBINO 
  • RILASSARSI
  • FARSI LE COCCOLE A VICENDA 
  • FATELO GIOCARE 

Lo scatto di crescita termina all'improvviso, proprio come è iniziato. 
Spesso in questa fase, il vostro bambino vi potrà mostrare le nuove abilità che ha acquisito e che prima del "periodo difficile" non era in grado di fare ( postura, linguaggio, gioco).


COME CAPIRE CHE IL PERIODO DI CRISI E' PASSATO?

  • E' PIU' ALLEGRO 
  • SI MOSTRA PIU' INTERESSATO ALL'AMBIENTE CIRCOSTANTE E ALLE PERSONE INTORNO A LUI 
  • GIOCA 
  • HA PIU' APPETITO
  • DORME BENE


Infine consiglio a tutte le mamme questo libro (manuale) , che per me è stato molto utile da consultare durante questi periodi più faticosi per capire come stava crescendo il mio bambino e come era giusto stimolarlo:  "EHI, STO CRESCENDO" Hetty Van De Rijit, Frans Plooij/ Bur Rizzoli. 


Commenti

Post più popolari