IL CIBO: DALLO SVEZZAMENTO AI 9 ANNI (PRIMA PARTE)

Oggi vi parlerò a grandi linee dell'alimentazione dei bambini, da circa 6 mesi ai 9 anni.





Escluso alcuni periodi in cui Ale proprio non ha voglia di mangiare pasta e riso, non ho mai avuto problemi a proporgli e introdurgli nuovi alimenti.
Mi sono accorta però che per molte mamme non è così facile.

Il momento del pasto è sempre stato per noi un momento di gioia e anche di stop: il fermarsi da fare tutto quello che stavamo facendo per dedicarci a mangiare con calma, gustandoci ogni boccone.

E' molto importante, già dalla prima fase dello svezzamento, trasmettere calma al bambino mentre mangia. Non ha importanza se vostro figlio ha solo un vasetto di frutta da mangiare e ci mette mezz'ora a finirlo e voi avete altre faccende da sbrigare. Se gli trasmetterete fretta, perderà l'interesse nel cibo e sarà l'inizio di un calvario.

Verso i 5-6 mesi i bambini sono indirizzati allo svezzamento.
E' bene seguire le linee guida del pediatra.
Non aggiungere sale, né zucchero o miele.
Non obbligare mai il bambino a mangiare quando non ha voglia e non introdurgli bruscamente il cibo in bocca, evitando un cucchiaino troppo pieno di cibo.

Gli alimenti nuovi che i bambini dovrebbero introdurre in questi mesi sono:


  • brodo vegetale con carota, patata, zucchina
  • biscotti solubili senza glutine e uova
  • farine di creali senza glutine (riso, mais e tapioca)
  • olio evo a crudo
  • carni omogeneizzate (pollo, tacchino, agnello)
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • frutta omogeneizzata (mela, pera)
  • yogurt (verso i 6 mesi)


Dal 7° mese ai 9 mesi, si possono introdurre nuovi ingredienti, sempre se il bambino dimostra di gradirli e accettarli. Non bisogna mai forzarli.

Settimo mese:

I nuovi alimenti sono:

  • creme multicereali e semolino
  • ricotta e formaggini
  • omogeneizzato di pesce (trota, sogliola, platessa, merluzzo)

Ottavo mese:

  • prosciutto cotto omogeneizzato
  • pastina di piccolissimo formato  e cereali contenenti glutine
  • carne rossa omogeneizzata (vitello)
  • frutta omogeneizzata (banana, arance, mandarini)
  • nuove verdure nel brodo (cipolle, finocchio, lattuga, zucca)

Nono mese:

  • pomodoro cotto
  • tuorlo d'uovo
  • manzo omogeneizzato

Dal 10° al 12° mese, è possibile iniziare a sostituire la carne omogeneizzata con carne tritata finemente.
E' bene cercare di variare il più possibile, stimolando il gusto e la curiosità del bambino.
Non si tratta solo di variare nel gusto ma anche nel colore.
La minestra può un giorno essere arancione, l'altro giorno verde e poi ancora gialla.
E' importante sedere vostro figlio al tavolo vicino a voi mentre mangiate, così facendo stimolerete la sua curiosità.
La mamma deve far si che si consolidino tante buone abitudini dietetiche come il giusto equilibrio tra carboidrati, proteine e lipidi.

Nuovi alimenti:

  • Frutta sbucciata e poi tagliata a pezzettini
  • fagiolini
  • piselli
  • lenticchie
  • pomodoro crudo sbucciato

12° mese:

  • latte vaccino intero
  • uovo intero alla coque
  • pasta asciutta
  • carne a vapore tagliata a pezzettini
  • fagioli, ceci
  • gelato, budino
  • fette biscottate, biscotti secchi

Da uno a tre anni:

L'assunzione del cibo va ancora programmata nei 4 pasti principali scanditi negli orari sempre più simili a quelli degli adulti.
La colazione va abbondante con latte o yogurt, qualche biscotto o fetta biscottata e frutta.
Il pranzo va strutturato in un primo e secondo piatto più contorno.
La mamma deve preoccuparsi che la dieta sia varia proponendo ad esempio 2 volte a settimana pesce, 3 carne, 2 volte formaggio o uova o legumi. Deve inoltre aiutare il bambino a consumare 2 razioni al giorno di frutta e verdura.
E' importante educare il bambino a bere acqua al mattino e durante tutto il corso della giornata soprattutto lontano dai pasti.
Abituare il bambino all'uso del cucchiaino e della forchetta, evitando l'uso delle mani.

Nuovi alimenti:

  • cavolo, asparagi, aglio
  • salmone
  • tutti i legumi
  • pesche, fragole, ananas, ciliegie, kiwi sbucciate e tagliate a pezzettini
  • marmellate
  • tutti i tipi di biscotto, senza esagerare con quelli al cioccolato
  • burro, saltuariamente



Colazione: 

  • Latte intero o yogurt
  • Biscotti secchi o dolce casalingo (torta di mele, torta di carote) o fette biscottate
  • frutta

Primi piatti per il pranzo/cena:


  • Risotto primavera (ricetta qui)
  • Pennette con le melanzane
  • Gnocchi di patate al pomodoro
  • Risotto al formaggio (ricetta qui)
  • Risotto ai fagioli borlotti (ricetta qui)
  • Maccheroncini di ricotta e piselli

Secondi piatti di carne:

  • Polpettine al forno
  • Tacchino alla crema di prezzemolo
  • Polpette in salsa di pomodoro

Secondi di pesce:

  • Filetto di trota gratinato
  • Nasello al pomodoro
  • Sogliole in salsa 

Merenda:

  • yogurt / frutta fresca
  • frullato (di fragola, banana, mela/banana, mela/fragola)
  • biscotti o fette biscottate con marmellata

A presto con la seconda parte dedicata ai bambini dai 4 ai 9 anni.

Commenti

  1. sottoscrivo la questione della calma e devo molto migliorare quell'aspetto! Se no fosse per i bimbi mangerei sempre di corsa e facendo miliardi di cose durante e non è per niente una buona abitudine!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari